menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Rete dei cittadini del Parco": 50 imprenditori insieme per il turismo

Cultura, ambiente, beni archeologici e culturali, Geoparco, enogastronomia e turismo: questi gli obiettivi della neonata "Rete dei cittadini del Parco"

Cultura, ambiente, beni archeologici e culturali, Geoparco, enogastronomia e turismo: questi gli obiettivi della neonata "Rete dei cittadini del Parco". Imprenditori, produttori, associazioni e intellettuali del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni si uniscono per "spingere" lo sviluppo dell'area. Più di cinquanta imprenditori, infatti, hanno dato vita alla rete con l'obiettivo di affrontare le urgenze e le esigenze più importanti del Parco.

Tra essi, numerosi produttori e titolari di aziende produttrici di olio, vino e prodotti del territorio, che in questi anni hanno reso famosa in tutto il mondo la Dieta Mediterranea. "In questi luoghi, da sempre, - si legge nel documento di adesione alla "Rete" - artigiani di antica sapienza trasformano i doni della terra in cibo e in manufatti di rara bellezza che condividono con i visitatori che vi giungono. Saggi contadini, artigiani del gusto e artisti del cibo ci rappresentano nel mondo: ogni bottiglia, ogni boccone, viaggiando diventa biglietto da visita, invito a conoscere questa terra meravigliosa".

Il documento avanza anche un nome per il prossimo presidente alla guida dell'ente Parco: il giornalista e gastronomo Luciano Pignataro. E' necessario, ad ogni modo, attendere le prossime settimane per la presentazione pubblica del gruppo.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento