Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Daspo per 44 tifosi granata a Palermo: provvedimento revocato

Furono sequestrati diversi artifizi pirotecnici non classificabili. Non trovando il responsabile, fu comminato il Daspo a tutte le persone a bordo del bus

il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia ha accolto il ricorso presentato da 44 tifosi della Salernitana e ha revocato il daspo di gruppo che era stato emesso lo scorso febbraio dal questore di Palermo, per il ritrovamento di artifizi pirotecnici a bordo del pullman sul quale viaggiavano gli ultars.

Il fatto

I controlli erano scattati a Termini Imerese, a poche ore dalla partita Palermo – Salernitana giocata il 28 dicembre 2017. Gli agenti avevano trovato artifizi pirotecnici a bordo dell'autobus e avevano proceduto con le identificazioni. Poi le telecamere di videosorveglianza, all'interno dello stadio Barbera, avevano inquadrato alcune persone intente a lanciare fumogeni. I tifosi, difesi dall'avvocato Lorenzo Contucci, sono stati scagionati dal Tar. In origine erano 45, ma uno di loro aveva deciso di procedere con un ricorso singolo e l'ha vinto. E' andata diversamente per gli altri 44, tra i quali una donna, che avevano deciso di istruire il ricorso collettivo. La richiesta di sospensiva non era stata accolta, poi il Consiglio di Stato ha chiesto al Tar di pronunciarsi nel merito e oggi, mercoledì 20 febbraio, è arrivata la sentenza: annullati i daspo di due anni - in alcuni casi di cinque anni - perché nessuno di loro è stato trovato materialmente in possesso di fumogeni, perché non erano a conoscenza della presenza di artifizi a bordo del pullman. Gli ultras potranno seguire la Salernitana a Verona, venerdì 22 febbraio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Daspo per 44 tifosi granata a Palermo: provvedimento revocato

SalernoToday è in caricamento