Ospedale di Agropoli: ad un anno dalla chiusura, ricomincia la lotta per riaprirlo

Dopo mesi dalla chiusura del nosocomio, il Comitato cittadino guidato da Giovanni Basile ha avviato una nuova petizione promossa da diverse associazioni culturali

La chiusura

Riparte la lotta per riaprire l’ospedale di Agropoli: troppo gravi ed evidenti le penalizzazioni per l’intero comprensorio dei 30 Comuni a sud della provincia di Salerno. Così, dopo mesi dalla chiusura del nosocomio, il Comitato cittadino guidato da Giovanni Basile ha avviato una nuova petizione promossa da diverse associazioni culturali.

L’iniziativa é condivisa anche dal sindaco di Agropoli, Franco Alfieri. All'orizzonte, dunque, nuove proteste per render nuovamente fruibile l'ospedale che, nonostante gli innumerevoli tentativi, è stato chiuso esattamente un anno fa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Torrione: donna si sente male sulla spiaggia e muore

  • Covid-19: salgono i contagi a Salerno e provincia, muore un paziente. L'appello di Polichetti (Fials)

  • Dramma a Casal Velino: anziano esce dal mare e muore sulla spiaggia

  • Covid-19, sono 41 i contagiati a Salerno: terzo caso in poche ore

  • Covid-19: nuovo caso ad Agropoli, altri 2 positivi a Salerno

  • Covid-19: altri 3 contagi in provincia di Salerno, il bilancio dei positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento