rotate-mobile
Cronaca Battipaglia

Ricercato battipagliese arrestato a Dubai: accusato della gambizzazione di una donna

"Mazinga", di origini battipagliesi, è stato fermato negli Emirati Arabi, si trova ora in carcere in attesa di essere estradato

I carabinieri del Reparto Operativo di Roma hanno trovato a Dubai, Massimiliano Alfano, presunto mandante della gambizzazione di una donna, Cinzia Pugliese, avvenuta nella capitale il 24 luglio 2013. L'uomo è stato arrestato: la vittima sarebbe stata ferita per non aver pagato un debito. L'accusato, detto "Mazinga", era sfuggito il 5 marzo scorso a un blitz del Nucleo Investigativo della procura di Roma: viveva da mesi in un lussuoso albergo di Dubai.

L'operazione nasce dalle dichiarazioni del killer pentito Giancarlo Orsini, che hanno portato a marzo a 6 ordinanze di custodia cautelare per tre omicidi e tre gambizzazioni dei quali si è accusato. Ci sarebbero stati di mezzo anche affari di droga. Alfano, originario di Battipaglia ma residente a Roma, è accusato di aver pagato 3.500 euro per la gambizzazione della Pugliese, di 61 anni, avvenuta nel suo centro estetico in zona Ardeatino. "Mazinga", fermato negli Emirati Arabi, si trova ora in carcere in attesa di essere estradato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricercato battipagliese arrestato a Dubai: accusato della gambizzazione di una donna

SalernoToday è in caricamento