rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca Vallo della Lucania

Riciclaggio, sequestri per tre milioni nel salernitano: imprenditore nei guai

La guardia di finanza ha eseguito un decreto di sequestro preventivo, finalizzato alla confisca per equivalente, nei confronti di tre soggetti, ritenuti responsabili dei reati di riciclaggio, autoriciclaggio e trasferimento fraudolento di valori

La guardia di finanza, su disposizione della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, ha eseguito un decreto di sequestro preventivo, finalizzato alla confisca per equivalente, nei confronti di 3 soggetti, ritenuti responsabili dei reati di riciclaggio, autoriciclaggio e trasferimento fraudolento di valori.

L'indagine

L'intervento scaturisce da un'indagine condotta dai finanzieri nata a seguito di una serie di segnalazioni di operazioni sospette, inerenti al rilevamento di movimentazioni anomale di capitali da parte di uno degli indagati, un imprenditore cilentano, a carico del quale gravava un debito con il Fisco di oltre un milione di euro. I militari, durante gli approfondimenti, hanno scoperto alcune operazioni bancarie ed altre condotte fraudolente poste inessere dall'uomo che, con l’aiuto di due familiari, avrebbe effettuato numerosi trasferimenti di denaro (a mezzo assegni, bonifici, ricariche di carte prepagate, depositi di contanti provenienti dallo smobilizzo di titoli), finalizzati a “svuotare” i propri conti correnti, in modo da scongiurare o comunque ostacolare eventuali azioni di recupero crediti da parte dell’erario.

Gli assegni

È stato appurato che era  prassi consolidata l’emissione da parte della coniuge, al medesimo scopo, di assegni circolari per decine o addirittura centinaia di migliaia di euro, risultati poi non essere stati mai incassati dai beneficiari. Ciò, con l’effetto di “svuotare” apparentemente le disponibilità del correntista, che di fatto venivano invece “congelate” e preservate, appunto, da potenziali provvedimenti di riscossione coattiva. Di qui il sequestro preventivo, da parte del Gip, di beni mobili, immobili e risorse finanziarie, per un ammontare complessivo di oltre tre milioni di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riciclaggio, sequestri per tre milioni nel salernitano: imprenditore nei guai

SalernoToday è in caricamento