menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti abbandonati: sequestri e denunce nel Vallo di Diano e Alburni

I militari hanno controllato oltre 60 siti, denunciato 9 persone per reati ambientali (attività di deposito, raccolta e trasporto di rifiuti, anche speciali, senza le previste autorizzazioni), elevato 15 sanzioni amministrative per circa 20 mila euro

I carabinieri di Sala Consilina hanno partecipato alla campagna di controllo in materia di rifiuti disposta dal Comando Generale dell’Arma, svolgendo una serie di ispezioni in tutto territorio del Vallo di Diano e degli Alburni.

Il blitz

I militari hanno controllato oltre 60 siti, denunciato 9 persone per reati ambientali (attività di deposito, raccolta e trasporto di rifiuti, anche speciali, senza le previste autorizzazioni), elevato 15 sanzioni amministrative per circa 20 mila euro. I controlli hanno permesso di sequestrare a Teggiano l’area di un’officina meccanica utilizzata come deposito incontrollato di oli esausti e parti meccaniche; a Padula, invece, è stato sequestrato un autocarro, di proprietà di un imprenditore dell’hinterland napoletano, abbandonato in un terreno comunale; a Montesano sulla Marcellana sono stati sequestrati due autocarri utilizzati per attività non autorizzata per il trasporto dei rifiuti.

Infine sono stati effettuati ulteriori controlli e sono state elevate sanzioni amministrative anche in altri comuni: Sala Consilina, Caggiano, Auletta, Pertosa e Petina. Nel corso delle ispezioni sono state sequestrate aree per circa un chilometro quadrato e circa 200 metri cubi di rifiuti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento