Rifiuti, blocco ad Acerra: frazione umida a Battipaglia e non a Polla

La frazione umida trattata, cioè la FUTA, sarà trasferita anche in Austria. Con un'ordinanza, il presidente della Provincia, Michele Strianese, ha stabilito lo stoccaggio massimo di 2mila tonnellate per un periodo non superiore a 3 mesi

Chiude il termovalorizzatore di Acerra ma la frazione umida trattata, la cossidetta FUTA, andrà a Battipaglia e non più a Polla. Sarà trasferita anche in Austria.

La decisione

Con un'ordinanza, il presidente della Provincia, Michele Strianese ha stabilito lche o stoccaggio massimo di 2mila tonnellate per un periodo non superiore a 3 mesi potrà avvenire a Battipaglia, nel capannone "post raffinazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un salernitano in Cina: la testimonianza di Francesco Musto

  • Dramma al Ruggi, ragazza partorisce la figlia e poi muore di tumore

  • Caso sospetto di Coronavirus a Salerno: oggi l'esito dei test, l'ira del web per "l'imprudenza"

  • Lutto a Castellabate, muore il maresciallo dei vigili Vincenzo Cilento

  • Coronavirus, primo caso sospetto a Salerno: paziente trasferito al Cotugno

  • Coronavirus, due ragazze cilentane in quarantena

Torna su
SalernoToday è in caricamento