menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sito di stoccaggio Coda di Volpe: ancora nessuna bonifica, l'appello

Melchionda: "L’Arpac ancora non ha dato inizio alle opportune attività di caratterizzazione dei rifiuti, propedeutiche allo smaltimento, rischiando di vanificare gli obiettivi degli enti preposti"

Sopralluogo, questa mattina, presso il sito di stoccaggio provvisorio di Coda di Volpe, per verificare lo stato di avanzamento delle procedure necessarie alla rimozione delle balle di rifiuti ancora giacenti. L'operazione doveva avere inizio già nel mese di luglio, per poi essere completata nel corso dei primi mesi del prossimo anno.

Necessaria per la rimozione, la caratterizzazione dei materiali presenti nel sito di stoccaggio, da effettuarsi a carico della società Ecoambiente e a cura dei tecnici dell’Arpac. L'assessore all’Ambiente Ilario Massarelli ha detto: “Nel corso delle riunioni susseguitesi negli ultimi due mesi del tavolo di monitoraggio era stata assunta la disponibilità del Dipartimento di Protezione Civile della Regione Campania a farsi carico della rimozione delle residue balle da rifiuto ancora giacenti in loco. Nonostante siano trascorsi mesi, a tutt’oggi, inspiegabilmente, tale attività non è stata ancora avviata, mettendo seriamente a repentaglio la possibilità di avviare la rimozione delle balle da rifiuti nei tempi concordati”.

“Occorre procedere con urgenza – incalza il sindaco di Eboli Martino Melchionda - alle attività necessarie allo svuotamento del sito. L’Arpac ancora non ha dato inizio alle opportune attività di caratterizzazione dei rifiuti, propedeutiche allo smaltimento, rischiando di vanificare, in tal modo, gli obiettivi che gli enti preposti si erano ufficialmente dati. E’ evidente che questi ritardi rischiano di impedire la rimozione dei rifiuti nei tempi concordati. Chiedo alla Provincia e alla Regione di intervenire con forza, affinché si avvii finalmente la bonifica dell’area”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento