menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gestione illecita di rifiuti e cambio di destinazione d'uso: sequestro e denuncia ad Atena Lucana

Nell’area di terreno nudo di circa 6.000 mq, adibita a discarica, sono stati trovati rifiuti speciali pericolosi e non, tutti depositati sul suolo e non separati ed esposti alle intemperie

Illeciti ambientali ad Atena Lucana: è scattato il sequestro di un fabbricato e di un'area pertinente. I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Padula, nell’ambito di mirati controlli, hanno accertato una gestione illecita di rifiuti ed altre violazioni ambientali nonché il cambio di destinazione d’uso di locali destinati ad attività commerciale. 

Le verifiche

In località “Contrada Maglianello-Pantone”, dopo un controllo presso un’attività di vendita di autoveicoli nuovi ed usati, i militari hanno scoperto, nell’area esterna pertinenziale ad un fabbricato, una discarica di rifiuti speciali pericolosi e non, esercitata in difformità alle  prescrizioni legislative di natura ambientale. Inoltre, è emerso il cambio di destinazione d’uso dei locali destinati ad attività commerciale, ma di fatto adibiti ad attività di carrozzeria, officina e gommista in violazione a quanto previsto dalla normativa vigente. Gli accertamenti, dunque, hanno messo in luce che l’attività di gestione dei rifiuti è stata condotta in carenza di autorizzazione unica ambientale e sprovvista dei registri e dei documenti di tracciabilità e gestione rifiuti. 

La denuncia

Nell’area di terreno nudo di circa 6.000 mq, adibita a discarica, sono stati trovati rifiuti speciali pericolosi e non, tutti depositati sul suolo e non  separati ed esposti alle intemperie: precisamente, 124 tra autovetture, autocarri, cabine, telai di autocarri ed escavatore completi di motore e/o parte di essi, in pessimo stato e fuori uso e mancanti di alcuni componenti meccanici e di carrozzeria, 15 cassoni di autocarri poggiati a terra, contenenti rifiuti costituiti da motori di autoveicoli usati, parti di carrozzeria, parti di tappezzeria, pneumatici PFU, pezzi usati di motorini di avviamento e parti elettriche di autoveicoli, circa 1.200 barattoli di olio idraulico pari a 300 litri.  A seguito di quanto emerso ed accertato i militari hanno proceduto al sequestro sia dell’area adibita a discarica che del fabbricato, denunciando il responsabile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento