Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Zona Porto

Traffico di rifiuti al porto commerciale, una denuncia

Due tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi erano destinati al Burkina Faso ma dai documenti risultavano "masserizie ed effetti personali": denunciato l'esportatore

Il camion sottoposto a controllo (foto guardia di finanza)

Pneumatici usati, giocattoli, materassi, elettrodomestici e non solo: ecco quanto era stipato in un trailer controllato presso il porto di Salerno. Due tonnellate di rifiuti urbani non pericolosi erano pronti per essere imbarcati, destinazione Burkina Faso, ad opera di un esportatore residente in Campania. I funzionari dell'agenzia delle dogane e gli uomini della guardia di finanza, dopo aver esaminato i documenti relativi al carico, che parlavano di "masserizie ed effetti personali", hanno poi effettuato un controllo del camion scoprendo appunto che invece trasportava "rifiuti urbani non pericolosi". Il materiale era di proprietà di una persona di nazionalità africana.

Pertanto, in assenza della prescritta certificazione richiamata dal Testo Unico ambientale, le merci sono state sottoposte a sequestro penale mentre l’esportatore è stato denunciato a piede libero per aver tentato di porre in essere un’illecita spedizione transfrontaliera di “rifiuti speciali”, nonché per falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di rifiuti al porto commerciale, una denuncia

SalernoToday è in caricamento