Cronaca

Rifiuti, protestano i dipendenti del consorzio di Bacino Salerno 2

I lavoratori chiedono il pagamento degli stipendi e certezze sul loro futuro occupazionale: i rifiuti rischiano quindi di rimanere in strada

Immagine di repertorio

Prosegue la protesta dei dipendenti del Consorzio di Bacino Sa/2. Ai lavoratori, infatti, non è stata ancora corrisposta la mensilità relativa a dicembre ed è a rischio anche quella del mese di gennaio. Alla base delle tensioni sempre la situazione debitoria di alcuni comuni dell'ambito che, inevitabilmente, si ripercuote sulle maestranze. Nei giorni scorsi i lavoratori avevano scritto al prefetto dichiarando lo stato di agitazione.

Inoltre, il decreto del presidente del Consiglio dei ministri sulla proroga per sei mesi dei consorzi per i rifiuti in Campania non ha soddisfatto i dipendenti, che da questa mattina sono scesi nuovamente in piazza per sbloccare il pagamento degli stipendi e per chiedere certezze sul loro futuro occupazionale. I lavoratori sono in presidio presso il palazzo della Provincia di Salerno. Oltre all'incerta situazione per i dipendenti si rischia che i rifiuti restino in strada.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, protestano i dipendenti del consorzio di Bacino Salerno 2

SalernoToday è in caricamento