menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti, topi e e escrementi a Salerno: sanzionati gestori e proprietari di animali incivili

Bonificata l'area adiacente al Multisala Medusa, in Viale Giacumbi, di fronte all'isola ecologica Arechi, divenuta luogo di abbandono di rifiuti. Nella zona orientale è finito nei guai un altro proprietario di un cane

Nucleo Operativo della Polizia Municipale di Salerno in azione, ieri, insieme con gli operatori di Salerno Pulita, per provvedere a far bonificare l'area adiacente al Multisala Medusa, in Viale Giacumbi, di fronte all'isola ecologica Arechi, divenuta luogo di abbandono di rifiuti. 

La pulizia

Rimosso, dunque, il cospicuo quantitativo di rifiuti, bonificando l'area interessata, non prima che gli stessi  rifiuti fossero ispezionati.

I provvedimenti

Sono emersi elementi idonei all'identificazione di quattro responsabili, titolari di Pubblici Esercizi del luogo e zone limitrofe, che verranno sanzionati con un verbale di 500 euro. La condizione igienico-sanitaria dell'area era stata peggiorata, infatti, per la presenza di rifiuti e topi. I  trasgressori saranno, poi, convocati al Comando di Polizia Municipale per valutare ulteriori provvedimenti. Alle operazioni hanno assistito il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e l'Assessore all'Ambiente Angelo Caramanno.

I proprietari di cani incivili

Nella zona orientale è finito nel mirino un altro proprietario di un cane che non raccoglieva le deiezioni del proprio amico a 4 zampe. Per lui la sanzione prevista dal Regolamento per la Tutela degli Animali. Continuano, infine, i controlli sul territorio con l'ASL Veterinaria e con la Lega Nazionale per la Difesa  del Cane, al fine della verifica dell'osservanza delle norme sulla regolare detenzione degli animali, verificando eventuali maltrattamenti.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento