menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raccolta differenziata: arriva a Salerno Junker, la nuova app

Scaricabile da smartphone Android o Apple, riconosce con un solo click i rifiuti che vengono gettati suggerisce come comportarsi, in base alla normativa vigente

Il Comune di Salerno e la Salerno Pulita S.P.A. hanno adottato e messo a disposizione Junker, una APP (per smartphone android o apple) che riconosce con un click i rifiuti che il cittadino sta gettando e gli suggerisce in che modo comportarsi, rispettando la normativa vigente.

Il funzionamento

Scansionando il codice a barre del prodotto o dell’imballaggio, Junker lo riconosce grazie ad un database interno di oltre 1 milione e mezzo di prodotti e ne indica – in 10 lingue - la scomposizione nelle materie prime e i contenitori per la raccolta differenziata a cui sono destinati. Il database viene aggiornato quotidianamente anche grazie al contributo degli utenti: se il prodotto scansionato non viene riconosciuto, l’utente può trasmettere alla app la foto del prodotto e ricevere la risposta in tempo reale, mentre la referenza viene aggiunta a quelle esistenti. JUNKER è a disposizione gratuitamente per tutti e dà anche la possibilità all’Amministrazione Comunale e alla Salerno Pulita S.P.A. di comunicare direttamente molte altre informazioni: ubicazione dei punti di raccolta, percorsi, calendari del porta a porta, indicazioni per i rifiuti speciali, segnalazione degrado.

La presentazione

Sarà un'importante innovazione al servizio dei cittadini - spiega il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli - che con la nuova applicazione avranno a portata di mano un prezioso aiuto, anche nei piccoli gesti della loro quotidianità, per mantenere alto il livello della raccolta differenziata. L'Amministrazione Comunale prosegue con questa iniziativa la sua azione su un tema, quello della pulizia e del decoro urbano, che da sempre ha visto Salerno all'avanguardia nel panorama nazionale". "La città pulita - conferma l'Assessore all'ambiente Angelo Caramanno - è un bene ed un vanto per tutti. Siamo costantemente presenti sul territorio per evitare che una sparuta minoranza di maleducati e trasgressori deturpi l'immagine di una intera città. Questa innovazione ci aiuterà nel nostro compito e, ne siamo certi, agirà positivamente sul senso civico dei cittadini". "Abbiamo cercato e trovato una guida semplice che aiuta i cittadini e gli ospiti di Salerno a poter differenziare e depositare correttamente i rifiuti, dando, con i piccoli gesti quotidiani, un valido contributo all'ambiente e al decoro urbano - afferma Raffaele Fiorillo, Amministratore Unico di Salerno Pulita - e consente all'Azienda di comunicare tempestivamente ogni novità nell'organizzazione dei servizi e di migliorarli, avvalendosi della collaborazione e delle segnalazioni degli utenti". Come è nata l’idea alla base di Junker? Risponde Giacomo Farneti, ideatore della APP: “Viaggiando spesso per lavoro, mi trovavo ogni volta a dover imparare le regole locali. Mi sono chiesto se la tecnologia oggi non ci potesse dare un modo più veloce e preciso di sapere come differenziare i prodotti. A quel punto ho avuto l’intuizione di partire dal codice a barre per riconoscere univocamente i prodotti che usiamo e associarli ai materiali di cui sono costituiti. Ne è nato un servizio semplice da usare realizzato usando lo smartphone. Con i miei soci siamo molto orgogliosi di vedere crescere il consenso degli utenti così rapidamente in tutta Italia e di poter offrire alle amministrazioni uno strumento finalmente efficace per permettere i propri cittadini di differenziare senza dubbi o errori”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Punta Campanella: avvistato un esemplare di balena grigia

  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento