rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Battipaglia

Rifiuti dalla Tunisia, patto tra i sindaci contro lo stoccaggio a Persano

I primi cittadini hanno intenzione avviare una consultazione permanente anche con associazioni e comitati dell'area, come emerso da una prima riunione al Palazzo di Città di Battipaglia

La gestione dei rifiuti e le questioni ambientali nella Piana del Sele sono le priorità del neonato coordinamento Salute, Ambiente e Territorio che riunisce i sindaci di quella zona a Sud di Salerno, che conta circa 150mila abitanti, per affrontare tematiche per le quali ritengono necessario un approccio sovracomunale. L'idea è nata dopo l'annuncio, da parte della Regione Campania, di stoccare provvisoriamente a Persano, nel comune di Serre, i rifiuti rientrati dalla Tunisia.

Il commento 

Il sindaco di Battipaglia Cecilia Francese spiega che "il coordinamento non deve valere soltanto per l'emergenza determinatasi con il caso dei containers provenienti dalla Tunisia. Deve operare su tutte le questioni che riguardano l'area vasta della Piana del Sele, dalla sanita' al masterplan sulla fascia costiera, e deve essere capace di mantenere una interlocuzione costante e positiva con il coordinamento dei movimenti e comitati".

L'intesa 

I primi cittadini, nell'adottare specifici atti deliberativi che istituzionalizzano il coordinamento, hanno intenzione avviare una consultazione permanente anche con associazioni e comitati dell'area, come emerso da una prima riunione al Palazzo di Città di Battipaglia cui erano presenti sindaci e rappresentanti delle amministrazioni comunali di Battipaglia, Eboli, Serre, Campagna, Buccino, Contursi Terme e Altavilla Silentina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti dalla Tunisia, patto tra i sindaci contro lo stoccaggio a Persano

SalernoToday è in caricamento