Rigopiano, i genitori di Feniello in tv: "Multati per aver portato un fiore. E' un reato?"

Nel programma di Rai 1 condotto da Tiberio Timperi e Francesca Fialdini, dopo un servizio di apertura in studio si è parlato del rinvio a giudizio di Feniello

Foto "Il Pescara"

La tragedia di Rigopiano e la rabbia di Alessio Feniello, papà di Stefano, originario di Valva, una delle 29 vittime della valanga, sono stati protagonisti di una parte della puntata odierna, lunedì 25 febbraio, de "La vita in diretta". Nel programma di Rai 1 condotto da Tiberio Timperi e Francesca Fialdini, dopo un servizio di apertura in studio si è parlato del rinvio a giudizio di Feniello.

Le dichiarazioni

Feniello accompagnato dalla moglie Maria Perilli ha rispiegato i motivi per i quali si rifiuta di pagare la multa che gli è stata comminata per aver violato l'area interdetta dell'hotel Rigopiano dove, con la consorte, portò dei fiori in memoria del figlio morto: “Non trovo giusto pagare questa multa - afferma Alessio Faniello, padre di Stefano - non credo di aver commesso nessun reato, quale reato ho commesso quello di aver accompagnato mia moglie a portare un fiore dove hanno ucciso nostro figlio? Questo è quello che io chiedo al magistrato. Poi eravamo insieme io e mia moglie, io non contesto la condanna del magistrato, potrebbe essere anche giusta, ma perché due pesi e due misure?”.

Dopo un secondo servizio con il quale è stato ricordato Stefano, ha parlato anche la mamma Maria: “Vorrei dire a questo giudice che non c’è sentenza che possa tenere una mamma lontana dal posto dove hanno ucciso il figlio. Io ogni volta che sentirò il bisogno di andare lassù ci andrò”. Subito dopo c'è stato il collegamento in diretta da Farindola con due dei familiari delle vittime: Marco Foresta (ha perso entrambi i genitori) e Francesco D'Angelo che perse il fratello Gabriele.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di casa e sparisce nel nulla: imprenditore trovato morto a Colliano

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Pioggia di multe per i clienti dei negozi a Scafati: scoppia la rivolta dei commercianti

  • Uccisa e abbandonata a Salerno, 18 anni di carcere per l'assassino di Mariana

  • Presunto ufo a Capaccio Paestum: lo scatto attenzionato dagli esperti

  • "E' il tuo turno? Non mi interessa: ti ricevo dopo": sgarbo e razzismo all'Asl di San Severino

Torna su
SalernoToday è in caricamento