menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rimborsopoli a Cava: respinti i ricorsi, il procedimento va avanti

Tra i rimborsi finiti sotto la lente d'ingrandimento ci sono quelli relativi ad acquisti di prodotti tecnologici come tablet, pc e cellulari, ma anche a cene private e spese per il matrimonio della figlia di un consigliere comunale

Il procedimento della Corte dei Conti per i rimborsi incassati dai consiglieri comunali di Cava de' Tirreni resta aperto. Sono stati bocciati, infatti, i ricorsi presentati da Panza e Barbuti, presidenti dei consigli comunali finiti nella bufera. SI tratta del periodo relativo ai mandati a sindaco di Gravagnuolo prima e di Galdi poi e sono molte le persone coinvolte tra le quali lo stesso sindaco Galdi. Il danno finanziario per il Comune si aggira intorno ai 100 mila euro.

Tra i rimborsi finiti sotto la lente d'ingrandimento ci sono quelli relativi ad acquisti di prodotti tecnologici come tablet, pc e cellulari, ma anche a cene private e spese per il matrimonio della figlia di un consigliere comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento