Si finge medico e palpeggia una paziente in ospedale: rinviato a giudizio

L'uomo finse di essere un medico e approfittò di una paziente ricoverata nel reparto di medicina generale, invitandola a spogliarsi, per poi palpeggiarla

E' stato rinviato a giudizio, un 65enne di Pagani, con mansioni di infermiere nella struttura ospedaliera di Santa Maria dell’Olmo. L'accusa è di violenza sessuale, aggravata dalla violazione dei doveri di assistenza agli ammalati. L'uomo, infatti, finse di essere un medico e approfittò di una paziente ricoverata nel reparto di medicina generale, invitandola a spogliarsi, per poi palpeggiarla.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La denuncia

La malcapitata paziente scappò appena si rese conto di quanto stava accadendo, e il giorno dopo denunciò i fatti. L’episodio risale al 7 agosto del 2016. Indagini in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento