rotate-mobile
Cronaca Acerno

Acerno, partono i lavori di riqualificazione della storica colonia montana

L'antica struttura, abbandonata dal 1980, sarà valorizzata grazie ad un protocollo d'intesa firmato tra il comune e l'amministrazione provinciale

Riqualificare e valorizzare la storica Colonia Montana. E’ questo l’obiettivo del comune di Acerno e dell’amministrazione provinciale, guidata dal presidente Antonio Iannone, che sta per concretizzarsi dopo la firma di un protocollo d’intesa tra l’amministrazione comunale e Palazzo Sant’Agostino, ente proprietario della storica struttura abbandonata dal 1980. Nella giornata di oggi, presso la sala consiliare di Palazzo di Città ad Acerno, il sindaco Vito Sansone e il presidente del consiglio provinciale, Fernando Zara, daranno vita ad un Consorzio il cui scopo sarà quello di valorizzare non solo l’ex Colonia ma di generare reddito e lavoro.

Protagonisti di questo sodalizio, anche e forse soprattutto gli operatori economici dell’intero territorio, i quali saranno chiamati ad investire in questo progetto. "La valorizzazione della struttura, - sostiene il primo cittadino - avverrà in coerenza con le scelte programmatiche dell’amministrazione di tutela dell’ambiente e di rilanciare il settore turistico - ricettivo dell’area dei Picentini, inoltre, vogliamo restituire al complesso dell’ex colonia Montana il ruolo di polo di riferimento per l’intero comprensorio in materia di ricerca scientifica oltre che nel settore turistico e dell’accoglienza".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acerno, partono i lavori di riqualificazione della storica colonia montana

SalernoToday è in caricamento