Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Nocera Inferiore

Inondazione del fiume Solofrana: arriva, dopo 10 anni, il risarcimento per le famiglie nocerine

Riconosciute dal tribunale, la mancata manutenzione da parte del Consorzio di Bonifica, circa gli argini e la regimentazione del fiume e la responsabilità da parte della Regione Campania

Saranno risarcite, a dieci anni di distanza dall'alluvione che colpì la zona di Starza San Francesco, a Nocera Inferiore,  le famiglie vittime del disastro causato dal torrente Solofrana. Come stabilito dal Tribunale regionale delle acque pubbliche di Napoli, è stato accolto, infatti, il ricorso di alcuni residenti tra Nocera Inferiore e Nocera Superiore, con i terreni di loro proprietà invasi dall'acqua, così come le case, dopo l'inondazione dell'affluente del fiume Sarno nella notte tra il 22 e il 23 ottobre.

Il risarcimento

Il risarcimento sarà pari a circa 80mila euro, come deciso dalla sentenza emessa il 7 giugno. Le famiglie erano assistite dai legali Nicola Iannone e Gennaro Loffredo. Riconosciute dal tribunale, dunque, la mancata manutenzione da parte del Consorzio di Bonifica, circa gli argini e la regimentazione del fiume e la responsabilità da parte della Regione Campania, nel cui territorio rientra il fiume stesso. Il Comune di Nocera Inferiore è stato, invece, escluso da eventuali responsabilità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inondazione del fiume Solofrana: arriva, dopo 10 anni, il risarcimento per le famiglie nocerine
SalernoToday è in caricamento