Inondazione del fiume Solofrana: arriva, dopo 10 anni, il risarcimento per le famiglie nocerine

Riconosciute dal tribunale, la mancata manutenzione da parte del Consorzio di Bonifica, circa gli argini e la regimentazione del fiume e la responsabilità da parte della Regione Campania

Saranno risarcite, a dieci anni di distanza dall'alluvione che colpì la zona di Starza San Francesco, a Nocera Inferiore,  le famiglie vittime del disastro causato dal torrente Solofrana. Come stabilito dal Tribunale regionale delle acque pubbliche di Napoli, è stato accolto, infatti, il ricorso di alcuni residenti tra Nocera Inferiore e Nocera Superiore, con i terreni di loro proprietà invasi dall'acqua, così come le case, dopo l'inondazione dell'affluente del fiume Sarno nella notte tra il 22 e il 23 ottobre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il risarcimento

Il risarcimento sarà pari a circa 80mila euro, come deciso dalla sentenza emessa il 7 giugno. Le famiglie erano assistite dai legali Nicola Iannone e Gennaro Loffredo. Riconosciute dal tribunale, dunque, la mancata manutenzione da parte del Consorzio di Bonifica, circa gli argini e la regimentazione del fiume e la responsabilità da parte della Regione Campania, nel cui territorio rientra il fiume stesso. Il Comune di Nocera Inferiore è stato, invece, escluso da eventuali responsabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, De Luca firma l'ordinanza: movida di nuovo sotto controllo

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Dramma a Montecorvino Pugliano, donna si impicca sul balcone di casa

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

  • Ravello, entra nudo in chiesa e canta "O sole mio": arrivano i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento