menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si tuffano a mare nonostante la bandiera rossa: salvati due bagnanti a Capaccio

Provvidenziale, l'intervento del personale della Capitaneria di Porto di Salerno che, insieme ad un bagnino di un noto stabilimento balneare di Capaccio, ha salvato due giovani bagnanti in difficoltà

Hanno rischiato di annegare  nelle acque antistanti il litorale di Paestum. Provvidenziale, l'intervento del personale della Capitaneria di Porto di Salerno che, insieme ad un bagnino di un noto stabilimento balneare di Capaccio, ha salvato due giovani bagnanti in difficoltà: i malcapitati, un ragazzo ed una ragazza, si erano avventurati al largo nonostante le proibitive condizioni meteo marine e nonostante il titolare dello stabilimento balneare avesse innalzato la bandiera rossa proprio ad indicare il pericolo per la balneazione. Dopo avere raggiunto il largo, a causa del fortissimo vento e dei forti marosi, i bagnanti non sono più riusciti a ritornare sulla spiaggia e, presi dal panico, hanno cominciato ad urlare chiedendo soccorso. La scena non è passata inosservata ai bagnini dello stabilimento balneare e ad un sottufficiale della Guardia Costiera di Salerno libero dal servizio, che si trovava sul litorale per diporto.

Immediatamente, uno dei bagnini insieme al sottufficiale della Capitaneria di porto di Salerno, 2° Capo Carlogiuseppe Monaco, si sono diretti a nuoto verso i bagnanti in difficoltà, riuscendo a trarli in salvo ed evitando, così, una probabile tragedia. È noto, infatti, che il litorale compreso fra Eboli e Paestum è fra i più pericolosi in presenza di forte vento e mare agitato, e ciò a causa delle forti correnti sottomarine e delle depressioni irregolari del fondale, condizioni che purtroppo spesso hanno determinano la morte per annegamento di bagnanti inesperti. Una volta raggiunti i giovani che si trovavano abbastanza distanti fra loro, i piccoli eroi hanno adottato le procedure previste per il soccorso: sul posto era presente anche un ulteriore bagnante, non identificato, che probabilmente cercava di adoperarsi, anch’egli al fine di prestare soccorso. Dopo il salvataggio, ad accoglierli sulla riva c’era una nutrita folla di persone: i malcapitati sono poi stati ospitati e rinfrancati dallo stabilimento balneare, senza bisogno di ulteriori cure mediche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Rischio zona rossa in Campania: si riunisce l'Unità di Crisi

  • Cronaca

    Colta da malore durante un funerale: muore donna a Pisciotta

  • Cronaca

    Dramma a Cava, uomo precipita dal balcone e muore

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento