rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Rischio frane in costiera Amalfitana, il piano della prefettura

Presentato in prefettura il piano di prevenzione del rischio idrogeologico: squadre di rocciatori monitoreranno per 12 mesi le aree a maggiore rischio di frane o crolli

Prevenzione del rischio idrogeologico in costiera Amalfitana: è stato presentato questa mattina presso la prefettura di Salerno, dal prefetto Gerarda Maria Pantalone e dal commissario Edoardo Cosenza, il progetto per il Presidio delle aree a rischio crollo molto elevato. Ai lavori hanno partecipato anche gli amministratori dei comuni e degli enti interessati dal piano, da Vietri sul Mare a Vico Equense (Napoli), oltre che la provincia di Salerno, l'Anas e l'Autorità di bacino.

Il progetto, che avrà una durata di 12 mesi, prevede l'impiego di squadre di rocciatori specializzati che avranno il compito di ispezionare i costoni rocciosi per verificare situazioni di pericolo e procedere alla pulizia e al disgaggio delle masse instabili incombenti sulla strada statale 163 Amalfitana. L'iniziativa, come evidenziato dal prefetto di Salerno, mette al centro il sistema di Protezione civile in chiave di prevenzione del rischio. Il territorio della costiera, infatti, è sempre caratterizzato da criticità idrogeologiche.

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio frane in costiera Amalfitana, il piano della prefettura

SalernoToday è in caricamento