menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento di festa dei Bastian Contrari

Un momento di festa dei Bastian Contrari

Bastian Contrari, rischio di sgombero per gli artisti salernitani

Fanno appello a tutta la comunità i Bastian Contrari: "Oggi che incombe lo sgombero noi, per tutto quello che abbiamo fatto, che continuiamo a fare e che faremo chiediamo a Salerno di non distruggere i buoni propositi della gente"

Chiedono a tutti i salernitani di scendere in piazza per sostenere realtà come la loro, i Bastian Contrari che hanno dato vita ad un centro sociale occupando lo stabile in via degli Uffici Finanziari, dal quale ora rischiano di essere sgomberati.

"Oggi incombe su Bastian Contrari la minaccia di sgombero e noi, per tutto quello che abbiamo fatto, che continuiamo a fare e che faremo ci sentiamo in diritto di chiedere a Salerno di non distruggere i buoni propositi della gente, di agevolare anzi, le realtà come le nostre, di affidarci uno spazio da gestire e organizzare e di permettere che l’autonomia vinca nelle coscienze e che il pensiero critico sia il fondamento delle nostre vite, per crescere e costruire un mondo migliore", hanno detto in coro i giovani che, attraverso una nota stampa, hanno ripercorso tutte le tappe del loro cammino.

Era il luglio del 2010, infatti, quando i ragazzi occuparono lo stabile "con tanti sogni e desideri e la voglia di sfidare Salerno per  capire se l’esigenza di autonomia, di arte e di essere in prima linea nelle scelte delle cose fosse una necessità condivisa e condivisibile".

Ripulendo l’immobile e il giardino, allora in pessime condizioni, i Bastian Contrari hanno portato avanti numerose iniziative che hanno visto una grande partecipazione da parte di giovani e non. Tra queste, LibereArti, A.R.D. agenzia recupero diritti, collettivo nel quale si discute di politica e socialità e la Common Fest, una tre giorni di festeggiamenti per il compleanno della struttura, all'insegna di mostre d’arte, concerti, dibattiti e stand di autoproduzione.

"Di giornate artistiche e musicali ne abbiamo organizzate decine e numerosi sono i laboratori che si fanno a Bastian Contrari. Il tutto al prezzo di una piccola sottoscrizione libera e facoltativa per pagare le bollette", hanno precisato i giovani.

Laboratori di intarsio, di corpo libero e mente forte, di giocoleria, cineforum: queste solo alcune delle attività creative proposte ogni settimana. I Bastian Contrari, dunque, attendono i salernitani venerdì 20, presso la loro sede in via degli Uffici Finanziari, per far visitare e conoscere le proprie attività, mentre il 21 gennaio, appuntamento a Salerno città con "LiberArti", con musicisti, artisti e artigiani che porteranno i loro talenti in piazza, per difendere il centro sociale dei Bastian Contrari.

Per avere maggiori informazioni sull'iniziativa è possibile visitare il gruppo dei Bastian Contrari di Salerno su Facebook. " Gli spazi sociali sono una realtà che esiste e funziona in ogni dove, sono luoghi dove si pratica l’autonomia politica e sociale, sono piccoli e preziosi esempi di democrazia da preservare e difendere, ma soprattutto sono l’occasione individuale di fare parte di un microcosmo nel quale non ci si senta passivi e assoggettati a regole da rispettare, bensì attivi e responsabili su ogni decisione di gestione", hanno concluso in coro i giovani.

 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

  • social

    Promozione culturale, pubblicato l'avviso della Regione Campania

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento