Rissa violenta a Baronissi, due fratelli accoltellati: 4 feriti

L'episodio si è verificato, nella serata di ieri, all'altezza di un piazzale sulla Strada Statale 88, nella frazione di Acquamela. Indagano i carabinieri

Momenti di paura, sabato sera, a Baronissi, dove quattro persone, di cui tre pregiudicati, sono rimaste ferite, al termine di una violenta lite scoppiata probabilmente per motivi legati alla viabilità. Di queste, due sono state accoltellate e le altre due investite da un'autovettura in retromarcia.

Le indagini

Secondo quanto ricostruito finora, intorno alle 23, all'altezza di un piazzale sulla Strada Statale 88, nella frazione di Acquamela, un uomo è stato raggiunto da due fendenti; suo fratello, per difenderlo, è intervenuto ed è stato ferito anche lui con una coltellata. Poco dopo, un quinto uomo, tuttora ricercato, a bordo di un'autovettura, avrebbe inserito la retromarcia investendo altre due persone. Queste ultime sarebbero arrivate in quel luogo in sella ad uno scooter, poi ritrovato per terra dai militari dell'Arma della compagnia di Mercato San Severino. I quattro feriti, trasportati in ospedale, non sono in pericolo di vita. Uno degli accoltellati e uno degli investiti sono stati già dimessi. Gli altri due, invece, sono ancora ricoverati e sotto osservazione, ma le loro condizioni sono, tutto sommato, buone. Al momento, non risultano provvedimenti da parte degli investigatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento