Rissa tra giovani a bordo della linea 10 di Busitalia: pendolari spaventati

Sembra che a provocare le violenze sarebbe stato qualche spintone di troppo a causa, forse, della troppa presenza di persone

Panico, ieri sera, a bordo della linea 10 di Busitalia che collega Salerno con Mercato San Severino, dove si è verificata una rissa scoppiata, poco dopo le 22, tra un gruppo di ragazzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La dinamica

Sembra che a provocare le violenze sarebbe stato qualche spintone di troppo a causa, forse, della troppa presenza di persone a bordo del mezzo di trasporto pubblico. Le prime avvisaglie si erano già avute alla fermata di Piazza Malta quando la maggioranza dei pendolari è salito a bordo del mezzo ma è stato nel quartiere Fratte che è andata in scena la rissa. A placare gli animi ci hanno pensato gli altri pendolari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Covid-19, De Luca firma l'ordinanza: movida di nuovo sotto controllo

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

  • Dramma a Montecorvino Pugliano, donna si impicca sul balcone di casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento