menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non pagano il conto e aggrediscono il titolare di un ristorante: 5 arresti

La lite è avvenuta in un noto locale di Battipaglia. A finire agli arresti domiciliari tre uomini e due donne accusati di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Nella tarda serata di ieri  la polizia di Battipaglia  ha arrestato tre uomini e due donne accusati di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, mentre una delle donne anche di tentato omicidio. Il gruppo, infatti, dopo essersi recato in un ristorante cinese ed aver consumato una cena a base di cibi e bevande alcoliche ha avuto un violento scontro con il proprietario sul pagamento del conto. Al termine dell’accesa discussione un uomo e una donna della comitiva, entrambi pregiudicati, hanno aggredito fisicamente sia  il titolare del ristorante che un cameriere. In particolare, i due hanno sfoderato rispettivamente un taglierino e un coltello con i quali, mentre l’uomo feriva il cameriere al collo, procurandogli lesioni guaribili in 4 giorni, la donna si accaniva contro il proprietario procurandogli un taglio di dodici cm in corrispondenza della vena giugulare che, solo per un caso fortunato, non è stata recisa.

I poliziotti, dopo aver ricostruito l’accaduto, hanno provveduto a far accompagnare con urgenza il ferito più grave in ospedale. Successivamente si sono messi alla ricerca del quintetto rintracciandolo, grazie alle preziose indicazioni fornite loro dai passanti, nella vicina Piazza della Repubblica. Giunti sul posto gli agenti hanno individuato gli aggressori che con non poche difficoltà sono stati accompagnati presso gli uffici del locale commissariato, dove sono stati identificati e arrestati. Al termine delle operazioni di rito, i cinque sono stati condotti nelle rispettive abitazioni agli arresti domiciliari, in attesa del processo per direttissima che sarà celebrato domani mattina presso il tribunale di Salerno.
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento