menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazza XXIV maggio e piazza Diaz: due risse, un arresto e tre denunce

Nella notte di sabato paura in piazza Diaz a Nocera Inferiore, con un giovane aggredito da un coetaneo. Ieri sera a Salerno tre romeni si sono picchiati in piazza XXIV Maggio

Paura e confusione nella serata di ieri a piazza XXIV Maggio, in pieno centro a Salerno: tre uomini hanno dato luogo ad una rissa nei pressi di una pensilina. All'arrivo degli agenti di polizia uno dei tre è riuscito a scappare mentre gli uomini della sezione volanti della questura di Salerno sono riusciti invece a fermare gli altri due. I poliziotti li hanno quindi identificati: si tratta di due cittadini romeni, R. G. 41 anni e P. D., 34 anni.

Entrambi hanno precedenti di polizia. In particolare R. G. è risultato destinatario di un mandato d’arresto emesso dalle autorità romene per reati contro il patrimonio. E' stato quindi arrestato mentre entrambi sono stati denunciati per rissa e danneggiamento (la pensilina teatro della rissa è stata infatti danneggiata).

Inoltre, R. G., che ha precedenti anche specifici per rissa e reati contro la persona, è stato trovato in possesso di un coltello ed è stato denunciato anche per detenzione abusiva di arma da taglio. Gli agenti di polizia stanno conducendo ulteriori indagini per identificare la terza persona datasi alla fuga.

Nella tarda serata di sabato invece gli agenti del commissariato di Nocera Inferiore hanno deferito all'autorità giudiziaria un giovane nocerino, M. D. le sue iniziali, già noto alle forze dell'ordine per i suoi precedenti anche specifici, tra cui un DASPO per comportamenti violenti durante un incontro di calcio all’interno dello stadio di Barletta).

I poliziotti lo hanno denunciato per porto e detenzione abusiva di armi in luogo pubblico, minacce, lesioni aggravate e danneggiamento. Secondo quanto accertato dai poliziotti, intervenuti in piazza Diaz a Nocera Inferiore su segnalazione di una rissa, M. D. aveva aggredito un giovane, prontamente trasportato presso l'ospedale Umberto I dove i medici hanno riscontrato ferite guaribili in dieci giorni.

Nel dettaglio, "M. D. aveva avuto un diverbio con alcuni giovani e, dopo essersi allontanato, era tornato in piazza, esplodendo alcuni colpi di arma da fuoco verso di loro. Dopo aver seminato il panico tra i giovani ed altre persone presenti, M. D. aveva rincorso, utilizzando il suo scooter, un giovane di 19 anni raggiungendolo all’interno dell’androne di un palazzo, dopo averne sfondato il vetro del portone d’ingresso, e colpendolo alla testa per poi fuggire". Gli agenti di polizia lo hanno intercettato presso la sua abitazione e lo hanno deferito all'autorità giudiziaria.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento