Fugge dall'ospedale con il bimbo che le è stato sottratto dal Tribunale: trovati mamma e figlio

La donna con il neonato si era nascosta in un casolare nei pressi della casa del fratello, in via Caterina: gli agenti della Questura sono riusciti a rintracciarla e a denunciarla

Terminata, la fuga di M.W., la 33enne polacca, residente a Giffoni Valle Piana, che, ieri sera, aveva portato via il suo neonato, S.O.W., dal Ruggi, dove era ricoverato in attesa di un'altra sistemazione. Dopo averlo allattato, la madre si era allontanata dalla struttura ospedaliera con il suo piccolo di un mese, temendo che il Tribunale dei Minorenni glielo portasse via, così come fatto anche per i suoi figli più grandi, già affidati ad altre famiglie. La straniera, probabilmente, non risulta in grado di provvedere alla crescita e allo sviluppo del bimbo. Da indiscrezioni, pare abbia partorito in stato di ubriachezza e abbia precedenti per droga.

Il ritrovamento

Dopo serrate ricerche da parte degli agenti della Squadra Mobile, coordinati dalla dottoressa Cicciotti, la madre e il suo piccolo, insieme al suo compagno e ad un'amica, sono stati trovati in un casolare abbandonato, nei pressi dell'abitazione del fratello della donna, in via Eugenio Caterina, a Salerno. Finisce così, quindi, il tentativo di fuga da parte della donna: il piccolo, in ottime condizioni di salute, è stato condotto presso il reparto Maternità, al Ruggi. Il bambino, una volta dimesso dall’ospedale, sarà condotto in una struttura idonea. La madre, intanto, è stata denunciata. Accertamenti in corso da parte degli inquirenti, per valutare le posizioni delle altre persone coinvolte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ringraziamento del direttore generale del Ruggi, Giuseppe Longo

“Un doveroso ringraziamento va alle nostre Forze dell’Ordine, in particolare al Questore di Salerno Maurizio Ficarra che sin dalle prime ore ha seguito l’inchiesta che ha portato alla felice e tempestiva risoluzione del caso. La Squadra Mobile, infatti, ha ritrovato madre e figlio in meno di 24 ore, testimoniando praticamente la grande professionalità degli uomini al servizio dello Stato. Un ringraziamento, inoltre, va ai mezzi d’informazione che hanno collaborato con l’Azienda diffondendo in maniera capillare e precisa la notizia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento