"Voglio tornare a Paestum": il desiderio social di Roberto Saviano

Lo scrittore sotto scorta ha scritto un lunghissimo post sulla propria bacheca facebookl. I templi hanno fatto da sfondo a tante gite e passeggiate, durante la sua infanzia

Roberto Saviano da piccolo - foto fb

Roberto Saviano, lo scrittore sotto scorta, ha scritto un lunghissimo post sulla propria bacheca facebook: Ha espresso un desiderio: "Voglio tornare a Paestum". I templi hanno fatto da sfondo a tante gite e passeggiate, durante la sua infanzia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La lettera

Saviano ripercorre le tappe più belle e suggestive della sua fanciullezza. Lo fa attraverso un accorato post: tutto ritorna a galla, attraverso gli occhi della memoria. Ecco le sue parole: "Dalla nascita sino alla mia prima morte, ogni estate l’ho trascorsa accanto alla pietra greca di Paestum. La piccola mano poggiata sulla colonna di un tempio. Non riesco a capire quale. Cerere? Il tempio che ho più amato. Poseidone? Quello verso cui mi avvicinavo circospetto considerandolo il severo grande padre. La basilica? Che attraversavo correndo. Ora, ripescando questa foto degli anni ’80, mi è salita una saudade incontrollata. Ho gli occhi chiusi come in molte altre foto da bambino. “Tienili chiusi, poi quando ti dico aprili, sgranali!” E ovviamente non eravamo mai in sincro io, l’ordine di aprirli e il click della macchina forografica. Vorrei tornare tra i templi di Paestum, manco da troppo tempo. Sono abbastanza convinto che il morire non accada una sola volta. La prima morte ha interrotto tutto ciò che ero: ha spezzato legami, quotidiano, ha rotto la bussula. Sono convinto che queste pietre abbiano contribuito come lievito a farmi rinascere. Da queste pietre tutto è partito. Siete mai stati a Paestum? Nessuna esperienza è paragonabile, si è travolti dalla potenza della ragione greca, dalla grazia delle sue pitture. Devo a Paestum moltissimo del mio vivere secondo la regola di un filosofo che tra questi templi passeggiava, essendo della vicina Elea: Parmenide. L’unico “italiano” ad aver conosciuto e parlato con Socrate. Vivere secondo la sua regola, “sempre guardando verso i raggi del sole”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento