Ustionata dalla polenta bollente, donna ricoverata in Rianimazione ad Eboli

I medici le hanno diagnosticato contusioni di primo e secondo grado. Solo i vestiti hanno evitato danni peggiori. La prognosi è ancora riservata

L'ospedale di Eboli

Una donna di 48 anni, residente a Roccadaspide, è ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Eboli con gravi ustioni al viso, al petto e alle braccia. 

L'incidente domestico

Secondo quanto ricostruito – riporta La Città – la casalinga avrebbe dimenticato la polenta sul fornello accesso della cucina. E, nel notare il fumo e l’odore acre, si sarebbe precipitata a spegnere il gas. Soltanto che, nella fretta, ha spostato accidentalmente la pentola, il cui contenuto bollente le è caduto addosso. Di qui la corsa verso il nosocomio ebolitano dove i medici le hanno diagnosticato contusioni di primo e secondo grado. Solo i vestiti hanno evitato danni peggiori. La prognosi è ancora riservata. Il suo bollettino viene comunicato, giorno per giorno, al centro grandi ustionati del “Cardarelli” di Napoli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

Torna su
SalernoToday è in caricamento