Cronaca Roccadaspide

Ustionata dalla polenta bollente, donna ricoverata in Rianimazione ad Eboli

I medici le hanno diagnosticato contusioni di primo e secondo grado. Solo i vestiti hanno evitato danni peggiori. La prognosi è ancora riservata

Una donna di 48 anni, residente a Roccadaspide, è ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Eboli con gravi ustioni al viso, al petto e alle braccia. 

L'incidente domestico

Secondo quanto ricostruito – riporta La Città – la casalinga avrebbe dimenticato la polenta sul fornello accesso della cucina. E, nel notare il fumo e l’odore acre, si sarebbe precipitata a spegnere il gas. Soltanto che, nella fretta, ha spostato accidentalmente la pentola, il cui contenuto bollente le è caduto addosso. Di qui la corsa verso il nosocomio ebolitano dove i medici le hanno diagnosticato contusioni di primo e secondo grado. Solo i vestiti hanno evitato danni peggiori. La prognosi è ancora riservata. Il suo bollettino viene comunicato, giorno per giorno, al centro grandi ustionati del “Cardarelli” di Napoli

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ustionata dalla polenta bollente, donna ricoverata in Rianimazione ad Eboli

SalernoToday è in caricamento