Roccadaspide. tutto pronto per il "festival dell'Aspide" 2016

A Roccadaspide dal 12 al 14 agosto si terrà il "Festival dell'Aspide" un Festival imponente, che comprende più di cinquanta concerti gratuiti divisi in tre serata, la presenza di centinaia di artisti di strada, circa sessanta taverne per degustare i piatti della Dieta Mediterranea e molto altro. Lo scorso anno tale manifestazione ha raggiunto la quota di circa 50.000 visitatori.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

A Roccadaspide (SA), nei giorni 12, 13 e 14 agosto, ritorna l'appuntamento con uno degli eventi estivi più noti; più vasti dal punto di vista dell'offerta artistica e musicale, enogastromica e culturale: il "Festival dell'Aspide".
Tre serate in cui si alterneranno tantissime band; in cui ci saranno tantissimi artisti di strada; in cui l'offerta musicale sarà talmente ampia che accontenterà tutti, ma proprio tutti, i gusti; in cui l'offerta enogastronomica, ispirata esclusivamente ai piatti della Dieta Mediterranea, comprenderà più di cinquanta piatti. Tutti i concerti, circa cinquanta in soli tre giorni, saranno ad accesso completamente gratuito ed anche l'accesso all'area camping e all'area camper attrezzate con servizi igienici sarà free-entry.
Tante le novità previste quest'anno, primo fra tutti, l'offerta musicale, tra le band più attese si esibiranno, infatti, il 12 agosto i "Manovalanza", il 13 agosto "L'Orage" e "Il Pozzo San Patrizio", il 14 agosto i "Modena City Ramblers".
Roccadaspide, per l'occasione si vestirà a nuovo con delle scenografie davvero particolari realizzate ad hoc presso il laboratorio creativo dai giovanissimi volontari dell' "Associazione Festival dell'Aspide" che, in collaborazione con il Comune di Roccadaspide, è organizzatrice e promotrice dell'evento.Per l'imponente manifestazione, ogni anno viene scelta una tematica intorno a cui sviluppare il programma e le scenografie, il tema di quest'anno sarà l'abbandono; rivisitato in chiave positiva e inteso come punto di partenza per la riscoperta e la riqualificazione degli antichi borghi. Chi raggiungerà Roccadaspide potrà, dunque, vedere delle installazioni riportanti parole efficaci, ispirate alle opere di paesologi noti come Franco Arminio, che invitano alla rivalorizzazione di ciò che appare abbandonato. Roccadaspide per l'occasione ha già messo in moto una macchina organizzativa imponente, nella cittadina, infatti, precisamente nei pressi del Palazzo Municipale, è attivo un'Info-Point in cui è possibile incontrare i membri dello Staff per chiedere ogni informazione sull'evento, sul web invece, è possibile contattare i delegati alla manifestazione tramite i Social Network, su Facebook esistono diversi gruppi ed eventi dedicati al Festival, oppure tramite il sito internet www.festivaldellaspide.it.

Quale modo migliore per attendere ferragosto?

Addetto Stampa Delegato "Festival dell'Aspide"

Alessandra Pazzanese - Giornalista Pubblicista

Torna su
SalernoToday è in caricamento