rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Roccapiemonte

Opere abusive: ordine di abbattimento per l'ex sindaco di Rocca, Pascarelli

L'accertamento scattò dopo una lettera con firma apocrifa dello stesso sindaco, nella quale lo stesso si sarebbe autodenunciato per alcuni abusi di tipo edilizio

Il Comune di Roccapiemonte ordina l'abbattimento di opere abusive nella titolarità dell'ex sindaco Andrea Pascarelli. L'ex sindaco avrà 90 giorni, dal giorno dell'arrivo della notifica, per eseguire il provvedimento comunale. L'ordinanza è frutto di un lavoro di sopralluoghi effettuato negli ultimi mesi in cui Pascarelli era ancora primo cittadino. Lavoro eseguito dai tecnici comunali e da un geometra giunto a palazzo in città con procedura di mobilità. L'accertamento scattò dopo una lettera con firma apocrifa dello stesso sindaco, nella quale lo stesso si sarebbe autodenunciato per alcuni abusi di tipo edilizio. Il sospetto che non viene escluso da chi è addetto ai controlli, è che qualcuno avesse simulato la firma dell'ex sindaco per segnalare eventuali abusi anche presso la sua abitazione. Era il periodo poco dopo l'approvazione del Puc.


Dalle verifiche era emerso che al piano rialzato esiste, a dispetto del permesso a costruire rilasciato nel 1985, una diversa distribuzione interna. Con la realizzazione di una scala di accesso esterno al piano. Inoltre, erano state costruite aperture esterne in modo non conforme al progetto, con l'estensione della tompagnatura perimetrale fino ai due pilastri. Che, nel prospetto originale, erano previsti all'esterno. Altri abusi sono stati registrati nel sottotetto, non graficizzato nell'elaborato grafico allegato al permesso a costruire. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Opere abusive: ordine di abbattimento per l'ex sindaco di Rocca, Pascarelli

SalernoToday è in caricamento