menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piani Utilità Collettiva a Roccapiemonte, ecco le attività per 26 cittadini con reddito cittadinanza

Saranno coinvolti nelle attività che riguarderanno gli ambiti culturali, sociali, artistici, ambientali, formativi e di tutela dei beni comunali

Il sindaco Carmine Pagano e il consigliere delegato alle Politiche Sociali Valeria Pagano fanno sapere che stanno per iniziare la loro collaborazione lavorativa con il Comune di Roccapiemonte alcuni cittadini che percepiscono il Reddito di Cittadinanza così come previsto dall'incontro istituzionale del Piano di Zona S01_1 che ha deliberato già alcuni mesi fa l'utilizzo di questi soggetti nell'ambito dei Piani di Utilita' Collettiva. 

L'iniziativa

Sono ventisei i cittadini di Roccapiemonte beneficiari del Reddito di Cittadinanza coinvolti nelle attività che riguarderanno gli ambiti culturali, sociali, artistici, ambientali, formativi e di tutela dei beni comunali. In particolare dovranno occuparsi di attività di vigilanza per entrata ed uscita dalle scuole; collaborazione con il personale del servizio Pubblica Istruzione; collaborazione con la Polizia Locale per "Roccapiemonte Città Sicura"; supporto per servizio Pronto Farmaco; attivitàdi supporto al servizio necroforo e agli operatori cimiteriali; supporto per potenziamento servizio di accoglienza, informazione e orientamento della Biblioteca Comunale; supporto alla Protezione Civile; attivita' di igiene, pulizia aree pubbliche e giardinaggio. 

L'avviso

Per i percettori del Reddito di Cittadinanza che si rifiuteranno di aderire ai Piani di Utilità Collettiva, l'Ufficio Politiche Sociali del Comune di Roccapiemonte sarà tenuto alla segnalazione all'Inps con conseguente revoca del diritto di beneficio del Reddito di Cittadinanza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento