Raid di giovani con mazze e spranghe a Rocca, nuove perquisizioni dei carabinieri

Il gruppo non venne a contatto con nessuno, quella sera, eccezione per un 17enne, trovatosi a transitare per caso, e aggredito gratuitamente

Nuove perquisizioni effettuate dai carabinieri per risalire agli autori del minaccioso raid, di due martedì fa, commesso a Roccapiemonte da almeno venti giovani. Molti di questi, armati di spranghe e mazze da baseball. Gli autori dell'incursione sono in corso di identificazione. Non sono del luogo - nei video in molti urlano minacciosi proprio contro i "rocchesi" - ma proverrebbero da Nocera Inferiore e Pagani. Il gruppo non venne a contatto con nessuno, quella sera, eccezione per un 17enne, trovatosi a transitare per caso, e aggredito gratuitamente. Per lui furono necessari dieci punti di sutura. Tanta paura tra i cittadini, con qualche auto finita anche danneggiata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

Torna su
SalernoToday è in caricamento