Gioca oltre 80.000 euro di scommesse, condannata a 10 mesi ex cassiera

Insieme ad un ex dipendente, attese la chiusura dell'esercizio commerciale, per poi accedere al sistema "10 e Lotto", giocando con i soldi della carta di credito del titolare

Una ex cassiera di un bar tabacchi di Roccapiemonte ha patteggiato 10 mesi di reclusione per l'accusa di furto. Secondo le accuse, giocò oltre 80.000 euro di scommesse utilizzando la carta di credito del titolare dell'attività commerciale, un bar tabacchi.

La denuncia

Insieme ad un ex dipendente, attese la chiusura dell'esercizio commerciale, per poi accedere al sistema "10 e Lotto", giocando con i soldi della carta di credito del titolare. La password era in possesso del collega, il cui iter giudiziario è stato trattato a parte, dopo uno stralcio. I fatti risalgono al 5 marzo d016, a Roccapiemonte. Entrambi effettuarono giocate per un importo pari a 83.905 euro. Difesa dal legale Francesco Vicidomini, la donna, una 30enne, ha patteggiato, con riconoscimento delle generiche, una pena di 10 mesi di reclusione, sospesa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

  • Natale 2020, approvato il Dpcm: ecco le regole per spostamenti, negozi e scuole

Torna su
SalernoToday è in caricamento