Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Ascea

Si reca in Romania per riprendersi la sua ex: Antonino Sessa ucciso dal rivale

L'uomo, residente nel comune cilentano di Ascea, voleva recuperare anche una somma di denaro che la sua ex compagna gli avrebbe sottratto durante la loro convivenza in Italia. La salma è stata posta sotto sequestro dagli inquirenti

Si era recato in Romania per riprendersi la donna che amava, ma invece ha trovato la morte. E’ la storia drammatica di Antonino Sessa, 65enne originario di Piano di Sorrento ma residente da molti anni nel comune cilentano di Ascea, il quale, lo scorso weekend, è stato brutalmente ucciso nella cittadina di Vama, situata nel distretto di Suceava, nella regione storica della Bucovina.  Sembra che l’uomo si fosse diretto in Romania per convincere una donna, di cui era ancora innamorato, a tornare con lui. E anche per recuperare una somma di denaro che quest’ultima gli avrebbe sottratto durante la loro convivenza in Italia. Ma il nuovo compagno della donna, infastidito per la sua presenza, lo ha accoltellato con un grosso coltello da cucina provocandone il decesso.

Le indagini, comunque, sono ancora in corso. La salma di Antonino Sessa è stata posta sotto sequestro a disposizione dell’autorità giudiziaria. La notizia della sua morte, comunque, è giunta in queste ore ad Ascea, dove il 65enne era molto conosciuto. La comunità è sotto choc.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si reca in Romania per riprendersi la sua ex: Antonino Sessa ucciso dal rivale
SalernoToday è in caricamento