Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Scafati, intascava i soldi dei ticket: dipendente Asl a giudizio

Una donna di Angri a processo per aver sottratto 10 mila euro in circa dieci giorni. Oltre al reato di appropriazione indebita, per la dipendente vi è anche l’aggravante di aver commesso il fatto con abuso di prestazione d’opera

E’ accusata di aver sottratto una consistente somma di denaro dall’Asl di Scafati.  Per questo una dipendente di 49 anni, residente ad Angri, addetta all’incarico di custodia delle quote incassate dai versamenti degli utenti del distretto sanitario 61 attraverso i tickets, dovrà rispondere davanti al giudice dell’accusa di appropriazione indebita. La somma incassata nel giro di dieci giorni ammonterebbe a 10 mila euro. La Procura della Repubblica di Nocera Inferiore l’ha citata direttamente a giudizio, al termine di un’indagine avviata dalla direzione sanitaria sugli ammanchi di contante. Il processo inizierà tra un anno.

Oltre al reato di appropriazione indebita, per la dipendente vi è anche l’aggravante di aver commesso il fatto con abuso di prestazione d’opera. Circostanza legata allo svolgimento del suo ruolo, con la registrazione custodia dei soldi versati all’utenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scafati, intascava i soldi dei ticket: dipendente Asl a giudizio

SalernoToday è in caricamento