Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

"Al Ruggi mi vietano di vedere mamma, è ingiusto": la denuncia di un salernitano

Sono cinquanta giorni che la donna è ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell’azienda ospedaliera universitaria a causa di un ictus

Sono cinquanta giorni che non può vedere la madre ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell’azienda ospedaliera universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno.  Tutta colpa delle misure adottate dalla direzione sanitaria per prevenire la diffusione del Coronavirus. 

Il caso 

Una situazione per certi versi unica - riporta La Città - visto che in altre strutture sanitarie (anche campane) le visite dei familiari, nei reparti non Covid, sono riprese da tempo. Di qui l’amarezza del figlio Maurizio che non riesce a stare vicino alla mamma, colpita da un ictus lo scorso 17 maggio. La donna è stata anche operata al cervello, ma ora il peggio sembra essere passato. Per questo vorrebbe stringerle la mano per farle sentire il suo amore e la sua vicinanza.  Finora, però, il familiare non ha ricevuto alcun assenso da parte dei medici del reparto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Al Ruggi mi vietano di vedere mamma, è ingiusto": la denuncia di un salernitano

SalernoToday è in caricamento