rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Donna colpita da legionellosi al Ruggi: scatta la profilassi

La paziente avrebbe contratto l’infezione lontano dal presidio ospedaliero e comunque dai prelievi svolti non sarebbe emerso nessun rischio di contaminazione

Sospetto caso di legionellosi all’ospedale “Ruggi d’Aragona” di Salerno: scatta la profilassi. Ad essere colpita dal batterio – riporta Il Mattino – una donna operata in ortopedia, il cui test delle urine avrebbe dato risultato positivo facendo emergere la presenza dell’antigene.

Il caso

La paziente avrebbe contratto l’infezione lontano dal presidio ospedaliero e comunque dai prelievi svolti non sarebbe emerso nessun rischio di contaminazione. Nessuna trasmissione, infatti, avviene da persona a persona. Di solito l’infezione viene normalmente acquisita attraverso le vie respiratorie, per inalazione di piccolo goccioline d’acqua trasportate dall’artia (aerosol) contenenti il batterio, oppure particelle di polvere derivate dall’essiccamento di queste goccioline.  L’infezione da legionella può dar vita a due distinti quadri clinici: la febbre di Pontiac (forma simil-inflenzale) e la mattia del legionario (che se non curata bene può portare anche alla morte).

La donna in questione è costantemente tenuta sotto controllo dai medici. Ovviamente sono scattate le procedure di profilassi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna colpita da legionellosi al Ruggi: scatta la profilassi

SalernoToday è in caricamento