Ruggi, piantato il melograno nel giardino del reparto di radioterapia

L'albero della vita è stato posizionato da alcuni operai, con l'aiuto del sindaco di Salerno, Enzo Napoli, dell'assessore alle politiche sociali, Savastano, e di alcuni volontari dell'associazione Open

"Speranza e tristezza, albero di vita e ricordo di chi non ce l'ha fatta". Con grande emozione il sindaco di Salerno Enzo Napoli ha partecipato stamattina alla piantumazione del melograno nel garden hospital interno alla redioterapia pediatrica del Ruggi di Salerno. "E' un gesto simbolico che - ha commentato il primo cittadino - compiamo in occasione della giornata mondiale contro il cancro infantile 2019. Vogliamo dare l'immagine di un mondo di fiducia, vogliamo ricordare chi non ce l'ha fatta. E' intollerabile constatare che le malattie oncologiche facciano morire tanti bambini. La ricerca muove, però, passi da gigante. La battaglia non è impari, c'è lo sforzo di tutti e ci sono gli investimenti".

Le politiche sociali e il saluto del Ruggi

"Diamo valore all'albero della vita - ha detto l'assessore alle politiche sociali, Nino Savastano -  dobbiamo alimentarlo attraverso la ricerca che deve essere a propria volta alimentata dai fondi. Ringraziamo l'associazione Open che oggi partecipa attraverso la direttrice Orsola Alfani". "Ricordo tanti volti, tante mamme, tanti bambini che non ci sono più - dice Cosimo Maiorino, direttore sanitario aziendale - Nello stesso tempo, ho tanta speranza e fiducia nella ricerca. Questo albero non serve solo a fare memoria ma è anche baluardo, difesa, presidio di speranza".

I dati

Ogni anno in Italia circa 1500 bambini si ammalano di tumore. Grazie alla ricerca scientifica le probabilità di "guarigione" sono aumentate rispetto al passato. Oggi, oltre l'80% dei casi guarisce da tumore. Ogni anno, dunque, più di 1200 bambini si aggiungono al gruppo dei guariti (LSTP) e si stima che oltre il 50% di ex ammalati abbia già raggiunto e superato il venticinquesimo anno di età. Molti sono sposati e con figli. La Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile è indetta dalla Federazione Italiana Associazione Genitori Oncoematologia Pediatrica, di cui OPEN è federata. "Da qui l'idea - spiega la dottoressa Orsola Alfani - di una iniziativa locale per sensibilizzare anche la città di Salerno non solo su questa drammatica emergenza che riguarda i pazienti malati di cancro, ma anche per dare un segno di speranza, grazie ai tanti ed importanti progrrssi portati avanti dalla ricerca scientifica negli ultimi anni". 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento