Atti sessuali su una paziente: sospeso medico del "Ruggi" di Salerno

L'ordinanza, emessa dal Gip del tribunale, è stata eseguita nei confronti del primario facente funzione dell’U.O.C. di Radiologia. A sporgere denuncia è stata una donna quarantenne

La Squadra Mobile della Questura di Salerno insieme alla Sezione di Polizia Giudiziaria, coordinati dalla Procura della Repubblica, hanno eseguito un’ordinanza di sospensione dell’esercizio della professione medica, con interdizione di tutte le attività ad esso inerenti, per la durata di un anno, emessa dal Gip del Tribunale salernitano, nei confronti del primario facente funzione dell’U.O.C. di Radiologia presso l’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”.

Il fatto

L’indagine, avviata a seguito di una denuncia di una quarantenne, ha permesso di accertare che - comunicano dalla Questura - il camice bianco, M.C le sue iniziali, avrebbe costretto la donna a subire atti sessuali. Gli approfondimenti investigativi effettuati, infatti, hanno consentito di acclarare che il camice bianco, nel corso di una visita medica in un ambulatorio, “poneva la vittima, una donna quarantenne in una condizione di soggezione psicologica costringendola a subire atti sessuali, facendo passare subdolamente tali manovre, per atto medico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Covid-19: muoiono altri 4 positivi, 11 decessi in 24 ore nel salernitano. Altri casi in 10 comuni

Torna su
SalernoToday è in caricamento