menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vincenzo Barbato

Vincenzo Barbato

Ruggi, Enzo Barbato esce dal coma e sorride al fratello: medici cauti

L'ex portiere della Salernitana apre gli occhi e inizia a respirare parzialmente in autonomia. Familiari e amici continuano a pregare per lui. I sanitari monitorano i polmoni gravemente danneggiati dopo l'incidente

Finalmente si è svegliato dal coma cui era stato indotto dai medici dopo il terribile incidente verificatosi all’alba di otto giorni fa sul lungomare di Salerno. Vincenzo Barbato, 41 anni, ha aperto gli occhi ed ha riconosciuto il fratello, presente nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Ruggi d’Aragona per pregare e sperare in una bella notizia che, dopo giorni di apprensione, finalmente è arrivata. Ieri pomeriggio, infatti, l’ex portiere della Salernitana ha iniziato a respirare parzialmente in autonomia e ha sorriso al familiare. I medici, comunque, lo terranno sotto osservazione ancora per diversi giorni visto che i suoi polmoni, a seguito del violento impatto su strada, sono stati gravemente danneggiati.

LA DINAMICA – All’alba di sabato scorso Barbato, mentre era in sella alla sua moto, si è scontrato, nei pressi del Polo Nautico di Pastena, con una Smart a bordo della quale viaggiava una ragazza che, fortunatamente, non ha riportato gravi ferite. Per lui, invece, è stato necessario il trasporto in codice rosso presso il nosocomio di via San Leonardo, dov’è ancora ricoverato. Le sue condizioni di salute sono lievemente migliorate nelle ultime ore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento