menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Era latitante: Sabino De Maio arrestato a Fuorni

L'uomo era ricercato in seguito ad indagini condotte dalla DDA di Salerno con l'accusa, tra le altre, di estorsioni ad imprenditori e commercianti del territorio

E' terminata la latitanza di Sabino De Maio, 34 anni, esponente di un clan malavitoso operante a Salerno e provincia. I carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Salerno, agli ordini del colonnello Fabrizio Parrulli e del tenente colonnello Francesco Merone, hanno arrestato il 34enne a Salerno, nella zona di Fuorni.

L'uomo era ricercato in seguito ad indagini condotte dalla DDA salernitana e condotte dal pubblico ministero Rosa Volpe per aver preso parte ad una organizzazione camorristica che, avvalendosi del potere intimidatorio dell'appartenenza ad un clan, aveva messo in atto una serie di estorsioni ai danni di imprenditori e commercianti del territorio. Il sodalizio criminale, riferiscono i militari, aveva messo in atto anche traffico di droga, ricettazioni e porto di armi da fuoco, senza dimenticare il controllo e la gestione dei videopoker nei pubblici esercizi. I membri del clan imponevano inoltre agli esercenti le proprie forniture di bibite tramite una ditta di fatto riconducibile all'organizzazione criminale.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento