menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stoccaggio di rifuti pericolosi, maxi sequestro a Sala Consilina: due denunce

I carabinieri hanno fatto irruzione in un'area sottoposta a vincolo ambientale e paesaggistico situata nei pressi del Vallone-Fontana Antica

I carabinieri hanno denunciato un uomo di 58 anni e una donna di 62 anni per deturpamento di bellezze naturali in area sottoposta a vincolo ambientale e paesaggistico ed abbandono incontrollato di rifiuti speciali pericolosi e attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

Il blitz

Nel corso di un controllo all’interno di un terreno agricolo, usato dalla 62enne e situato nei pressi del Vallone-Fontana Antica di Sala Consilina, sottoposto a vincolo paesaggistico-ambientale, i militari dell’Arma hanno sorpreso il 58enne alla guida di un autocarro, con a bordo 700 rifiuti speciali, anche pericoli, privo di qualsiasi autorizzazione per la gestione ed il trasporto dei rifiuti. Il terreno in questione (un’area di circa 2000mt2), utilizzato per di stoccaggio illecito, è risultato contenere cumuli di rifiuti speciali, anche pericolosi, per circa 25 tonnellate (carcasse di un autocarro, circa dieci autovetture e tre ciclomotori, materiale di risulta da demolizione, bombole esauste per il gpl, elettrodomestici, vario materiale plastico e ferroso), che sono state subito sequestrate, insieme all’autocarro, dagli inquirenti. I militari, inoltre, hanno informato l’Arpac per gli accertamenti di competenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento