menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sala Consilina, morirono in un incidente stradale: condanna bis per il guidatore

Quattro anni di reclusione in Appello per Raffaele Vanacore, 27enne di Sala Consilina che ad agosto 2011 con la sua Audi A4, dentro la quale c'erano Saveria Ingenito e Letizia Gammella, due 18 anni, si scontrò contro un totem pubblicitario

Quattro anni di reclusione in Appello per Raffaele Vanacore, 27enne di Sala Consilina che ad agosto 2011 con la sua Audi A4, dentro la quale c'erano anche Saveria Ingenito e Letizia Gammella, due 18 anni, si scontrò contro un totem pubblicitario. A perdere la vita furono proprio i due giovani, entrambi di Mercato San Severino. Il totem era nei pressi dell'uscita autostradale di Fisciano. Con loro era presente anche un altro ragazzo originario di Pagani.

La sentenza in secondo grado conferma quella in primo, dopo che il gup nel 2016 aveva respinto la richiesta di patteggiamento, disponendo il giudizio per il giovane di Sala Consilina. L'accusa era di omicidio colposo. Dalle accuse ricostruite, Vanacore procedeva ad alta velocità e, dopo un sorpasso, perse il controllo dell’Audi schiantandosi contro il totem e le vetrine di una concessionaria. L’auto si ribaltò e per le due 18enni non ci fu nulla da fare, morirono sul colpo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento