Lite tra vicini di casa a Salento: scattano due arresti

I due pregiudicati sono accusati di resistenza, violenza e detenzione di armi clandestine. Sul posto sono intervenuti i carabinieri

Tensione a Salento, dov’è andata in scena una violenta lite tra vicini di casa che ha portato all’arresto di due pregiudicati.

La lite

I carabinieri di Vallo della Lucania, dopo aver ricevuto una richiesta di intervento per una lite tra vicini, una volta giunti sul posto si sono trovati di fronte C.G., che in preda alla rabbia si è scagliato anche contro di loro. A dargli manforte il figlio C.V. con minacce e resistenze. I militari dell’Arma, inoltre, hanno rivenuto presso la loro abitazione un fucile calibro 12 con relative cartucce ed una pistola cal. 6.35 carica ed armata. Le armi, tutte con matricola abrasa e il relativo munizionamento sono state sequestrate, mentre i due uomini, accusati di resistenza, violenza, detenzione di armi clandestine e con precedenti specifici sono stati rinchiusi presso la casa circondariale di Vallo della Lucania a disposizione della locale Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

Torna su
SalernoToday è in caricamento