menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salernitani Doc: 170 premiati con il presitgioso riconoscimento

Si terrà lunedì 26 ottobre, presso il Salone dei Marmi del Comune di Salerno, la premiazione dei Salernitani Doc, un riconoscimento ai lavoratori imprenditori, casalinghe e personalità uniti da un forte sentimento di appartenenza alla città di Salerno

Si terrà lunedì 26 ottobre, presso il Salone dei Marmi del Comune di Salerno, la premiazione dei Salernitani Doc, un riconsocimento ai lavoratori imprenditori, casalinghe e personalità uniti da un forte sentimento d’amore e di appartenenza alla città di Salerno. Il premio, ideato otto anni fa da Massimo Staglioli, vuole dare un giusto riconoscimento a personaggi pubblici, espressioni diverse del mondo del lavoro, salernitani di nascita che si sono distinti in campo artistico, imprenditoriale ed intellettuale, che hanno contribuito e contribuiscono a diffondere una bella immagine della città di Salerno.

Durante la cerimonia, organizzata dall'unione provinciale del Movimento Cristiano dei Lavoratori e dal circolo Salernitani Doc, verranno premiati 170 salernitani tra o quali figurano l'oculista Pier Giorgio Turco, che per quasi vent’anni è andato in Africa a curare soprattutto i bambini con gravi malattie agli occhi, l’artigiano del settore della duplicazione delle chiavi Matteo Lambiase, il corniciaio Antonio Figliolia, il farmacista Luigi Sapere, il fisioterapista Giovanni Carmando, figlio di Bruno, il cappellano provinciale della Questura don Giuseppe Greco, il responsabile della Pastorale Giovanile della Diocesi di Salerno don Natale Scarpitta, l’atleta e commercialista Antonio Sanges, il giornalista Mario Memoli, il musicista e compositore salernitano Guido Cataldo, l’attore, regista e autore teatrale Gaetano Stella, l'attrice salernitana Renata Tafuri, il giornalista Fabio Setta, il dirigente politico Camillo Volzone, l’imprenditore Ugo Viola, l'avvocato amministrativista Fabrizio Murino, il dirigente scolastico Michele Sabino, il medico specialista Ferdinando Amendola, il decano del pugilato salernitano Vincenzo Casella, il direttore del bollettino diocesano e lo scrittore Riccardo Rampolla.

La manifestazione si aprirà alle 16 con la tavola rotonda Le periferie della esistenza che sarà introdotto da Maria Rosaria Pilla, Presidente Regionale MCL Campania,  alla presenza di Sua Eccellenza Monsignor Luigi Moretti, Arcivescovo dell'Arcidiocesi Salerno, Campagna, Acerno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Punta Campanella: avvistato un esemplare di balena grigia

  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento