Raid per danneggiare 70 auto in sosta a Salerno: scattano le condanne

Sono stati condannati a 3 anni e 2 mesi di reclusione, per l'accusa di devastazione, i 9 ragazzi di San Marzano sul Sarno, Pagani e Sarno, che tra il 10 e l’11 ottobre 2017, danneggiarono almeno 70 auto in sosta lungo la città di Salerno

Sono stati condannati a 3 anni e 2 mesi di reclusione, per l'accusa di devastazione, i 9 ragazzi di San Marzano sul Sarno, Pagani e Sarno, che tra il 10 e l’11 ottobre 2017, danneggiarono almeno 70 auto in sosta a Salerno. I raid furono commessi in varie zona della città, con pallini di piombo esplosi da pistole ad aria compressa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'indagine

In particolare, le vetture danneggiate si trovavano in via Generale Clark, via Achille Napoli, via Torrione, via Marconi, lungomare Colombo, via Roma, via Indipendenza, via Croce. I giovani non risparmiarono neppure il finestrino posteriore sinistro di un mezzo della Croce rossa. Preziose, le immagini della videosorveglianza per le indagini e i messaggi scambiati in un gruppo Whatsapp apposito, creato proprio dai protagonisti. Attraverso i cellulari, i giovani si vantavano di quanto commesso giorni prima. Gli imputati erano tutti di San Marzano sul Sarno e Pagani, alcuni giovanissimi, dai 19 ai 21 anni. A ricostruire quanto accaduto furono i carabinieri di Salerno. Quella notte il gruppo passò due ore a sparare piombini contro auto parcheggiate. Attorno alle due di notte, due o più persone tra i nove ragazzi che viaggiavano su una Toyota Yaris e una Lancia Y, avrebbero mandato in frantumi vetri laterali e lunotti delle vetture parcheggiate. Spararono i primi colpi a via Leucosia, poi in via Trento e piazza della Libertà a Pastena, quindi in via Santa Margherita e al Quartiere Italia dove colpirono altre due. Il gruppo si spostò poi sul lungomare e avrebbe preso di mira i mezzi in sosta in via Torrione, lungomare Marconi e Colombo. Poi il raid si spostò verso il centro, con auto danneggiate a corso Garibialdi e via Roma. Di fronte alla Questura fu distrutto il finestrino di un'ambulanza della Croce rossa, fino ai colpi con pistola a piombini in via Benedetto Croce. Il tribunale, nella sentenza, ha riconosciuto agli imputati le attenuanti generiche che quelle legate al risarcimento. La pubblica accusa aveva chiesto per tutti 4 anni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: tra ieri e oggi 24 nuovi casi nel salernitano, contagio a Campagna

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Covid-19: 195 nuovi contagi di cui 21 casi di rientro, coppia positiva a Campagna

  • Contagi Covid in aumento, parla De Luca: "Ondata pericolosa in autunno"

  • Covid-19, cinque casi nel comune di Serre. Il sindaco: "Uscite solo se necessario"

  • Blitz antidroga a Scafati: 23 persone in carcere, 13 ai domiciliari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento