Festambiente e legalità, maglia nera per la provincia di Salerno

Secondo i dati emersi nel corso di "Festambiente e legalità", il festival contro le ecomafie, la provincia di Salerno é la capitale della regione con più illeciti ambientali nel ciclo dei rifiuti e del cemento

Maglia nera nazionale per reati ambientali e mattone selvaggio, per la nostra provincia. Dai dati forniti da Legambiente, ieri, a Pollica, in occasione del festival contro le ecomafie "Festambiente e legalità", il nostro territorio risulta "la capitale della regione con più illeciti ambientali e nel ciclo dei rifiuti e del cemento".

Oltre 5mila le infrazioni in Campania, il 15,8 per cento del totale nazionale,  con un giro d'affari di circa quattro miliardi di euro gestito da 83 clan criminali. Mentre, in particolare, nella nostra provincia si registrano il 6% dei reati ambientali sul totale nazionale e le infrazioni legate al cemento crescono del 10, 8% passando da 297 a 329 reati contestati.

Nella Divina, in particolare, nel 2011 i carabinieri hanno denunciato 301 persone per i reati in materia urbanistica e sono state sequestrate opere abusive per un totale di 10.627 metri quadrati. Terzo in classifica, il salernitano, sul fronte rifiuti, con 114 infrazioni, 152 persone tra denunciate e arrestate e 42 sequestri effettuati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E' un grido d'allarme il nostro dov'é in gioco la bellezza dei nostri territori, la tutela dell'ambiente e della salute dei cittadini, la stessa possibilità di uscire dalla crisi valorizzando, anche dal punto di vista economico, le risorse di cui disponiamo. Per tutelare l'economia sana del Paese, è necessario tempi e regole certe per la bonifica del territorio, di una piano strutturale del ciclo integrato di rifiuti e dell'avvio del motore delle ruspe per abbattere il cemento armato", ha commentato il presidente regionale di Legambiente Campania, Michele Buonomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Torrione: donna si sente male sulla spiaggia e muore

  • Covid-19: salgono i contagi a Salerno e provincia, muore un paziente. L'appello di Polichetti (Fials)

  • Covid-19, sono 41 i contagiati a Salerno: terzo caso in poche ore

  • Coronavirus: due nuovi casi positivi a Salerno e uno a Scafati

  • Covid-19, positivo un 16enne a Salerno: 32 casi nel Cilento

  • Meteo in Campania, è in arrivo un'ondata di calore: il bollettino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento