menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
campana via Conforti

campana via Conforti

Botti di Capodanno, vandali in azione nei pressi dello stadio Vestuti

Hanno inaugurato il 2012 nel segno dell'inciviltà, i vandali che, senza alcuno scrupolo, hanno ridotto in brandelli le campane per la raccolta del vetro, come anche il contenitore Caritas degli indumenti destinati ai meno abbienti

Non hanno risparmiato neppure il contenitore della Caritas destinato alla raccolta per gli indumenti per i meno abbienti, i vandali che, la notte del 31 dicembre, hanno procurato innumerevoli danni nella zona dello stadio Vestuti e non solo, a Salerno. Difficile commentare il gesto di chi, per il gusto di  provocare fumo e rumore, ha gettato un potente petardo all'interno del contenitore sito in via Nizza, all'altezza dell'Asl, dove i salernitani di buon cuore avevano depositato abiti e scarpe per dare una mano a chi vive disagi economici. Ridotto in brandelli, alle 2 di mattina di sabato, infatti, il contenitore è stato polverizzato, e con esso il tentativo di solidarietà dei cittadini che avevano contribuito alla raccolta. Già stamattina, intanto, un nuovo contenitore ha sostituito il precedente, i cui resti sono stati immediatamente rimossi dalla strada.

Sempre nella stessa zona, in via Conforti, è rimasto solo lo scheletro della campana per la raccolta del vetro che si trovava di fronte il bar Vestuti. Non è bastato il fracasso, a dar sfogo alla furia di incivili che, calandosi nelle vesti di bombaroli, hanno danneggiato la propria città. Tanti i segni degli atti vandalici disseminati in diverse zone di Salerno, a Capodanno. Tra i più visibili, la "defunta" campana per la raccolta del vetro a Mariconda, esplosa per i botti, e il contenitore di pile esauste di via Leucosia, anch'esso distrutto dai petardi. A Pastena, invece, un petardo ha fatto saltare in aria un distributore di preservativi. Alla luminosità dei fuochi artificiali, dunque, molti salernitani hanno preferito il frastuono e l'azione distruttiva dei botti che sono stati utilizzati per i fini più meschini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento