rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Tentò di investire militare, poi l'aggressione: 5 carabinieri rischiano il processo

A chiederlo è la Procura di Salerno, per quanto accaduto il 30 marzo scorso a Salerno, in via San Leonardo

Cinque carabinieri rischiano il processo per lesioni. A chiederlo è la Procura di Salerno, per un episodio che risale allo scorso marzo. Secondo l'accua, i cinque avrebbero preso a manganellate, ma anche a calci un uomo, alla testa e sul resto del corpo. Poco prima, quell'uomo era stato fermato con non poche difficoltà, dopo che lo stesso avrebbe tentato di forzare un posto di blocco. Il video di quanto accaduto, una parte almeno, finì poi anche sul web, dando il via ad una doppia indagine.

I fatti

Un uomo di cinquant'anni, indicato come "affetto da disturbi comportamentali già noti ai suoi familiari", era a bordo di un'auto priva di pneumatici. Si era messo in moto, per poi cominciare a correre. A quel punto fu avvisata la centrale operativa, che diede il via all'inseguimento. Una pattuglia del nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri aveva tentato di fermare la vettura ma quando uno dei militari intimò loro l'alt, il conducente tentò di investirlo, riuscendo a fuggire. La corsa si arrestò poco dopo, contro un guard rail. Le scintille provocate dai cerchioni sull'asfalto innescarono l'incendio della vettura. Quello che accade dopo è in parte riassunto nei video. Il conducente, uscito dalla macchina, era in forte stato di agitazione. Aggredì una prima volta due carabinieri, scaraventandoli a terra. Poi si avvicinò ad un passante, che cercò di calmare lo stesso. Ma poco dopo, il 50enne diede nuovamente in escandescenza e ci vollero 3 carabinieri per bloccarlo, gettandolo - secondo le accuse - sull'asfalto per poi cominciare a colpirlo. L'uomo tentò di alzarsi, ma non ci riuscì. Poco dopo giunse una seconda auto di servizio, con due carabinieri che si sarebbero uniti al pestaggio. L'uomo fu poi fatto salire sull'auto e condotto in ospedale. Fu denunciato a piede libero per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, ma non arrestato in ragione delle sue condizioni psichiche. Fu lo stesso comando provinciale a comunicare l'avvio di un'inchiesta per quanto accaduto. I 5, ora, sono attesi dal vaglio del gip il prossimo marzo, prima dell'eventuale fissazione di un processo
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentò di investire militare, poi l'aggressione: 5 carabinieri rischiano il processo

SalernoToday è in caricamento